HOME

 

 


Ebook digitale

1185 - 92846238

"Progetto Terra"

AUTORE: Paolo Benda

pag: 188 € 9,90

L’osservazione su cos’è, come funziona e quindi comunica tutto l’universo, ci dice che esso è energia rappresentata da frequenze sotto vari aspetti e/o forme, che non sempre si manifestano "materialmente" ai nostri sensi. Il libro che aprirà la mente per il prossimo cambio vibrazionale.

alcuni capitoli:  Conoscere se stessi - La Radionica e Dio - Il suono come coscienza - L'armonia del DNA - I figli delle stelle - La quarta dimensione - Psicotronica - I nuovi Templari - Pillole di vita - Meditazione con la tavola radionica Merkaba - ma l'inferno esiste? - le onde cerebrali - Suono terapia e Cimaticoterapia - Risonanza Planetaria.

 

PRESENTAZIONE

 

…..sei solo all’inizio di questo unico ed affascinante viaggio. Slacciati le cinture, e non avere paura. Paura di mettere in gioco le tue conoscenze, i tuoi pregiudizi, le tue abitudini    mentali, non avere paura di guardarti dentro e di guardarti fuori, non avere paura perché in realtà non esiste niente di cui tu debba averne.

 

 

 

Antony De Mello, filosofo e psicologo, raccontava di una donna che in punto di morte, ebbe la sensazione di trovarsi di fronte al trono di Dio. Una voce, le chiese: ”Chi sei?” “sono la moglie del sindaco!”, ”Non ti ho chiesto di chi sei moglie, ma chi sei tu”. “Sono una maestra di scuole! “Non ti ho chiesto che lavoro fai, ma chi sei tu?” “Sono una cristiana!” “Non ti ho chiesto di che religione sei, ma chi sei tu?”. “sono una che andava tutti i giorni in chiesa e aiutava i poveri e i bisognosi!” “non ti ho chiesto quali virtù praticavi, ma chi sei tu?”

Naturalmente la donna non superò l’esame per entrare in Paradiso e fu rimandata sulla terra. Uscendo dal coma, con le dovute cure mediche guarì. Rifletté per un po’ su quanto aveva vissuto e quando ebbe consapevolezza di sé, cambio totalmente il suo modo di vivere. La sua vita non fu più uno stretto sentiero ma una pianura aperta dove confluivano tante strade. Capì che la vita rassomiglia ad un uccello che non lascia traccia del suo volo nel cielo: noi non siamo l’identità che ci siamo dati…la verità che ci fa liberi è di solito quella che non vorremmo udire. Finalmente aveva scoperto che quando affermava che una cosa non era vera, molto spesso ciò significava che non le piaceva. L’esperienza le aveva insegnato che per conoscere le cose bisognava essere colti. Per conoscere gli altri occorreva diventare saggi. Per conoscere se stessi bisognava essere illuminati. Essere illuminati è una sfida che ha il fulcro nello sviluppo dell’interdisciplina creativa, capace di aiutare l’uomo diventato un arcipelago in movimento, aggregazione transitoria, connessione plurima…

(A.:De Mello, La preghiera della rana)

 

Casella di testo:  

 

COI PIEDI PER TERRA

 

 

 

Si pensa talvolta che chi si dedica a temi... “insoliti” , come me, tenda ad essere una persona poco razionale e non radicata nella realtà. Che abbia la testa tra le nuvole, insomma.

 

Ma che cos’è la realtà?

 

C’è chi ritiene sia l’insieme di tutto ciò che può essere visto, sentito, toccato, odorato. Che sia fatta di pietra, di legno, di carne, di plastica e anche di qualche forma di energia scientificamente osservabile come la forza di gravità, la corrente elettrica o il pensiero, se proprio vogliamo spingerci ai limiti.

 

Eppure questa è solo una parte della realtà. Una faccia della medaglia. L’altra faccia – per lo più invisibile, intangibile, appena intuibile – è quel che permette alla medaglia stessa di essere. Ciò che mantiene in vita la nostra realtà, ciò che dà uno scopo, che lega una cosa all’altra dando un senso a tutta la concreta esistenza, sta dall’altra parte. Negarlo significa pensare a metà, comprendere la metà.

 

Per contro, chi si dedica seriamente allo studio di questa faccia in ombra della vita deve avere come intento principale quello di conoscere meglio la faccia in luce. Nessuno studio ha senso se rimane pura teoria. In particolare la ricerca “esoterica” – qualunque direzione abbracci – è insignificante e inutile se non diviene un sistema completo di pensiero e, di conseguenza, un sistema di vita.

 

L’esoterismo consapevole tiene i piedi ben piantati per terra, perché solo partendo da una base solida e stabile ci si può addentrare nei campi più sottili. Si parte dalla realtà materiale, dalla quotidianità più spiccia, dall’osservazione dell’essere umano e di quanto lo circonda, verificando nessi, rispondenze e assonanze con gli aspetti più immateriali dell’esistenza, e poi si ritorna all’uomo e al suo pensare, agire, essere.

 

 

ACQUISTA SUBITO

Ebook in formato pdf

 € 9,90

lo riceverai in email

 

 

 


 

Una tecnologia che coinvolge l'interazione umana cosciente con i campi sottili di energia. Può essere usata per proiettare l'energia e l'intenzione specifica a se stesso o ad altri. Disporre un desiderio sotto forma di testo, Immagine e/o tavola radionica specifica fra le piastre e chiudere il coperchio della macchina fino a che il desiderio/obiettivo non avvenga, solitamente entro una settimana o due.

effetto campo magnetico generato


 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 
 

   

Radionica: la legge in Italia e all’estero
Attualmente, la radionica non è riconosciuta a livello "ufficiale". Le tecniche su cui si fonda si basano a loro volta su principi scientificamente non riconosciuti. Gli operatori radionici non possono trattare soggetti senza il loro consenso, e neppure fare diagnosi o prescrivere rimedi seppur “dolci”. La radionica non può in alcun modo sostituirsi al medico o interferire con le eventuali cure prescritte. È importante sottolineare che la radionica, quando tratta patologie o organi, intende la loro controparte eterica e mai la patologia o l’organo vero e proprio.

 
 

email

 
 

© Copyright 2014-  Tutti i diritti sono riservati.

Associazione D.o.G.M.a.