email

     

 

 

home

 

 


 

EXTRA BOVIS BIOMETRO e BIOTRANSFERT

BIOMETRO E BIOTRANSFERT

Il Biometro di Bovis è uno strumento di misura indispensabile per chi studia le bio-energie. Esso è suddiviso in più zone: da 0 a 6.500 unità, da 6.500 a 10.000, da 10.000 a 14.000 e da 14.000 a 18.000 unità Bovis. Una seconda scala consente la misurazione di luoghi cosiddetti alti fino a 1242000 unità Bovis.   Adatto per la misura del livello di energia di forza vitale di qualsiasi sostanza, cibo, medicine, esseri viventi, oggetti o luoghi geografici.

dotato di speciale sensore tattile magnetico

speciale pendolo eterico e antenna ambientale

puntale in ottone e piastra removibile per testimone

sfere scorrevoli per misurazioni multiple

USO COME BIOTRANSFERT

Il dispositivo è predisposto con attacco tramite cavo a fonti audio: PC

 viene dato in corredo  un software per generare una frequenza inversa. la quale consente di utilizzare l’apparecchiatura in sinergia con la radioestesia effettuata tramite il quadrante Bovis.
Si procede nel seguente modo:
L’operatore deve analizzare un soggetto, una zona o altro come solitamente è uso fare.
Alla fine della rilevazione deve annotarsi il valore della unità Bovis che rileva dalla sua misura, sul quadrante Bovis che ha in dotazione. Ad esempio abbiamo analizzato una persona e la risultante unità Bovis è 2.000.
Premesso che per conoscenza della scala, 2.000 corrisponde alla zona degenerativa e alla Frequenza di 100 Hz, la esperienza ci dice che il soggetto è malsano e che quindi va ristabilito sia bioenergeticamente, sia etericamente attraverso i campi sottili con onde di forma adeguate: Lo scopo è portare il soggetto malsano attraverso riequilibri energetici nella zona verde della scala Bovis, ovvero nella zona ottimale per la salute compresa tra 6.500 u.B e 9.000 unità Bovis.


Con il Biotransfert è possibile fare questo.
Bisogna inserire nell’apparecchio il dato Bovis ottenuto in precedenza ovvero le 2.000 unità che andremo ad inserire attraverso l’apposito display. A questo punto viene ricreata la misurazione completa del soggetto analizzato in precedenza, ovvero ricrea le 2.000 unità bovis individuate dall’operatore, individua la frequenza elettromagnetica che in questo caso è di 100 Hz e lo spettro elettromagnetico nella gamma del visibile che sarà di colore grigio, come la scala Bovis indica.
Il dispositivo e il software sono in grado di generare tutte onde necessarie per ottenere e/o fabbricare un rimedio energetico.
Per ottenere un rimedio energetico è indispensabile invertire la frequenza rilevata, e fatto questo, ponendo sull’apposito pozzetto del biotransfert una fiala di acqua distillata è possibile caricarla inversamente alla frequenza del soggetto e fargliela utilizzare al fine dicontrastare con una frequenza uguale e contraria il suo malessere. Utilizzare onda di forma Inversa.
Questi sono alcuni esempi, poiché il Biotransfert può immagazzinare trasferire modificare anche radionicamente qualsiasi frequenza o onda di forma in partenza o in arrivo.
 

 

 

Esempio e notizie di esperienza pratica:

 

 Biometro di Bovis Come misurare la qualità dell'energie sottili.
Si può misurare il livello vibrazionale di un luogo, di un oggetto,
di una persona e anche di una situazione con molti strumenti.
Si possono usare anche le bacchette a elle tramite una scala graduata
e il biometro di Bovis.
Gli altri strumenti radiestesici che si possono usare con il
biometro per misurare l'energia sottile, sono il biotensor e il
pendolino.
Su un piano fisico una persona in buona salute ha una frequenza di
circa 6500 unità Bovis (o Angstrom); si tratta di una lunghezza
d’onda di colore arancio situata nell'originale biometro Bovis
spostata verso la radiazione infrarossa. Al contrario la vitalità di
una persona molto malata può scendere a meno di 4000 di queste unità.
Il tasso vibrazionale di un ambiente dà rapidamente un’indicazione
della qualità energetica del luogo.
In un edificio religioso, possiamo trovare dei valori dell’ordine di
8000/9000 unità Bovis(o Angstrom) fino ad arrivare a 13.000/19.000
unità Bovis (o Angstrom) ed anche di più, in certi siti religiosi
particolarmente privilegiati.
Un nodo di Hartmann e uno scorrimento sotterraneo di acqua, generano
frequenze energetiche per noi nocive che hanno una vibrazione pari a
circa 3000 unità Bovis.
Ogni contatto, ogni vicinanza con livelli vibratori inferiori a 6500
unità Bovis è sfavorevole all’uomo; questa regola vale anche per
l’alimentazione.
Ciò che conta effettivamente non è la materia in sé, ma la vitalità
che essa contiene, é la vitalità che nutre effettivamente
l’individuo.
I veri prodotti biologici, i materiali naturali, sono elementi di
alta energia e di alta qualità vibratoria.
La carne di maiale, pur essendo molto saporita, ha una bassissima
energia vibratoria, da 2000 a 4000 unità Bovis come, del resto,
molti altri alimenti raffinati all'esterno come pasta bianca e
zucchero bianco.
Questa differenza è determinata semplicemente da come vengono
allevati i maiali, da cosa viene dato loro da mangiare e dalla loro
qualità di vita.
Se potranno vivere allo stato brado e si nutriranno bene avranno una
vibrazione, se vivranno rinchiusi tutta la vita in un recinto
angusto trattati male e nutriti con schifezze, avranno un'altra
vibrazione.
Questo discorso vale per tutti i tipi di carne che mangiamo e
naturalmente per tutti i generi di frutta e verdura che come scritto
sopra, se saranno biologici veri, avranno un alto tasso
vibrazionale.
Un altro esempio di bassa vibrazione è quello dei telefonini
cellulari e dei computer che vibrano all'incirca sulle 3/4000 unità
Bovis ed è quindi necessario usare cautele nell'uso di queste
apparecchiature di così largo consumo e di così intensa interferenza con i campi sottili.
 

lteriori info Bovis su Wikipedia

DISPONIBILE 1 PZ.

ACQUISTA SUBITO

A 389,00

 


 

 

 


 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

Come si usa:

      Si lancia il pendolo da sinistra a destra, sulla linea del punto Zero, e       si chiede: "Qual è la vibrazione in unità Bovis di una stanza, il       luogo preciso in cui mi trovo, di un determinato oggetto, di una determinata musica, di      un determinato soggetto, e cosi via.      

     (Esempio):  Il pendolo si dirigerà muovendosi verso il valore corrispondente del luogo di analisi


     Studi di Bovis :

      Per l'essere vivente gli studi di Bovis hanno stabilito che il tasso       vibratorio normale si situa tra le 6.500 e le 9.000 unità (denominate Bovis).

      Per stabilire se un luogo o un   oggetto sono positivi per noi si ricercherà in generale       un valore vibrazionale leggermente superiore al proprio valore ritenuto medio.

      Il Biometro di Bovis è uno strumento di misura indispensabile per chi       studia le bio-energie. Esso è suddiviso in quattro zone: da 0 a 6.500       unità, da 6.500 a 10.000, da 10.000 a 14.000 e da 14.000 a 18.000 unità       Bovis. Naturalmente il grafico può essere esteso fino a valori di       36.00-40.000 unità, definiti fuori scala,  adatti per la misura di oggetti

      (ad esempio l'anello di Atlante) e luoghi (ad esempio la chiesetta di Avenas nel Beaujolais)       particolarmente radianti.

      Nella scala Bovis il riferimento di base è di 6.500 unità, che indica la misura media       dell'essere umano in buona salute. Qualunque misura inferiore indica una       perdita di energia, qualunque misura superiore indica un guadagno, una       riserva di energia, un eccedenza di energia. 


     Settori:

      Esistono tre "riferimenti/settori" vibratori:

      1° Settore: settore fisico, che va da 0 a 10.000 unità, che darà l'intensità di un luogo la cui vibrazione avrà un effetto sul fisico       dell'essere umano.

      2° Settore: settore energetico; si supera il concetto di Bovis e si      compenetra nel campo del mondo energetico, chiamato anche corpo eterico.

      Questo settore va da 10.000 a 14.000 unità.

      3° Settore: settore spirituale; si compenetra sottilmente e sinergicamente nel campo       spirituale e in un universo esoterico che può essere misurato nei luoghi       sacri. Ad esempio in Egitto le misurazioni sulla piramide di Cheope hanno dato valori       che andavano dalle 28.000 alle 30.000 unità.

      

      Il Valore vibrazionale (detto in gergo Tasso Vibratorio) corrisponde ad una intensità       energetica, vale a dire  ad uno scambio tra i diversi elementi di tutto ciò che esiste.

      Noi siamo composti di energia densa e viviamo in un "bagno" di energia. Esiste

      un'interazione permanente tra questi diversi tipi di vibrazione.

      Nell'universo e su questo pianeta nulla è "neutro", tutto agisce su tutto;       l'individualismo energetico non esiste, e questo è il motivo per cui       qualunque nostra azione, quale che sia la sua forma, agisce e a volte       modifica ciò che ci circonda. 


      Geobiologia:

      Il quadrante di Bovis contiene anche altre importanti informazioni, ovvero la frequenza       elettromagnetica, espressa in Hz corrispondente a ciascuna unità bovis.

      Questo dato è indispensabile per chi utilizza la scala in Geobiologia, ovviamente bisogna       essere molto esperti, comunque come informazione la Geobiologia accetta da 7.500 unità       Bovis  (u.B.) corrispondenti a circa 350 Hz, margine minimo della resistenza organica;       a 9.200 u.B. che rappresenta il valore ottimale, dove la cellula funziona alla perfezione.

      Attorno a questo valore calcolato in 440 Hz la vita organica si riproduce e vive al meglio;       detto valore si presume la somma dell’oscillazione atomica di tutte le componenti delle        molecole della cellula vivente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 
 

   

Radionica: la legge in Italia e all’estero
Attualmente, la radionica non è riconosciuta a livello "ufficiale". Le tecniche su cui si fonda si basano a loro volta su principi scientificamente non riconosciuti. Gli operatori radionici non possono trattare soggetti senza il loro consenso, e neppure fare diagnosi o prescrivere rimedi seppur “dolci”. La radionica non può in alcun modo sostituirsi al medico o interferire con le eventuali cure prescritte. È importante sottolineare che la radionica, quando tratta patologie o organi, intende la loro controparte eterica e mai la patologia o l’organo vero e proprio.

 
 

email

 
 

© Copyright 2016-  Tutti i diritti sono riservati.

Associazione D.o.G.M.a.