email

     

home

KIT TAVOLE RADIONICHE

 

KIT NUOVE TAVOLE RADIONICHE ORGONICHE

POTENZIATE

 

 

All'interno vi è una speciale fibra tessile (NEXUS) che contiene tre elementi naturali: Platino, Titanio e Alluminio che risultano essere inglobate nella mescola intima della fibra stessa.

Per effettuare questa ottimizzazione la fibra Nexus utilizza la cosiddetta energia fotonica.

Definizione di fotone:

particella elementare di energia, priva di materia. Definito anche come la quantità indivisibile di energia elettromagnetica o quanto di energia.

 Il grafico rappresenta i risultati di comparazione effettuata sulla fibra Nexus e altre fibre che vantano effetti simili. Graficamente si può notare quanto sia ampia la differenza d’emissione di fotoni (ca. 100000) nel tempo ottenuta con la fibra Nexus (blu 100% 50 gr.; rosso 100% 140 gr.) in paragone ad altre (azzurro e verde).

Siamo abituati a pensare che la luce del sole sia solo quella che i nostri occhi possono vedere. Lo “spettro” di luce del sole è qui rappresentato in modo schematico.

È possibile notare a destra la “luce infrarossa”. In una piccolissima porzione dell’infrarosso si collocano particolari frequenze necessarie alla materia organizzata in forma vitale.

I tre metalli della fibra Nexus rilasciano energia nella gamma d'onda di 4 -14 µm (micrometro). Questa gamma d'onda si colloca nella gamma degli infrarossi, più precisamente degli infrarossi a onde medie (3-8 µm) e lunghe (8-15µm), nel campo anche noto come raggi infrarossi biologici o raggio della vita. Le cellule dell'organismo umano, che hanno una dimensione compresa tra 10 e 20 µm, propagano l'energia della fibra Nexus Evolution mediante oscillazione, un fenomeno noto come risonanza.

KIT COMPOSTO DA 26 TAVOLE OLOGRAFICHE SU LAMINA DI ALLUMINIO PLASTIFICATE  PER USO CON APPARECCHIATURE RADIONICHE /PSICOTRONICHE dim 9x9cm

euro 261,00

 

 

 

   

 

 

 

 
 

   

Radionica: la legge in Italia e all’estero
Attualmente, la radionica non è riconosciuta a livello "ufficiale". Le tecniche su cui si fonda si basano a loro volta su principi scientificamente non riconosciuti. Gli operatori radionici non possono trattare soggetti senza il loro consenso, e neppure fare diagnosi o prescrivere rimedi seppur “dolci”. La radionica non può in alcun modo sostituirsi al medico o interferire con le eventuali cure prescritte. È importante sottolineare che la radionica, quando tratta patologie o organi, intende la loro controparte eterica e mai la patologia o l’organo vero e proprio.

 
 

email

 
 

© Copyright 2016-  Tutti i diritti sono riservati.

Associazione D.o.G.M.a.